Manutenzione del verde pubblico a Treviso: vale la pena rimanere legati a Contarina?

milioni di euroTreviso e il verde pubblico una delle voci che, come abbiamo già avuto modo di evidenziare, più pesa sul bilancio comunale. Ben due milioni di euro all’anno circa: un prezzo che abbiamo cercato di capire se sia giustificato o per lo meno conveniente per il Comune, senza tuttavia riuscire a trovare una risposta nei documenti disponibili.

Nella nostra città il servizio è affidato a Contarina, un’azienda partecipata cui pochissimi Comuni della provincia di Treviso assegnano la cura del verde pubblico.

Per poter esercitare le forme di servizio relative al verde pubblico è necessario essere in possesso di specifici requisiti: ad esempio disporre di personale abilitato all’uso di antiparassitari e fungicidi ed essere preparati all’uso di strumenti quali i rasaerba, le soffianti, le motoseghe. Pure le piantumazioni devono essere effettuate da personale abilitato. Non essendo in possesso dei requisiti di legge per effettuare in proprio la manutenzione del verde, Contarina si trova invece nella condizione di dover subappaltre il servizio.

mulching sfalcio erba verdeDal nostro punto di vista sarebbe più opportuno che il Comune ricorresse direttamente a specialisti locali o florovivaisti specializzati in materia. Questi, in tal modo, sarebbero i produttori di rifiuti e allo stesso tempo, in considerazione delle norme, potrebbero provvedere al compostaggio (sistema di smaltimento dei rifiuti organici mediante la produzione di compost) delle biomasse ottenute dalla manutenzione oppure adottando lo sfalcio mulching con rilascio degli sfalciati già in uso presso altre amministrazioni, abbassando così i costi di gestione del servizio per i cittadini.

Sappiamo che il Comune di Treviso sta discutendo con Contarina il rinnovo del contratto (in scadenza nel secondo semestre del 2018) e sarebbe dunque opportuno meditare approfonditamente sui vantaggi di un nuovo affidamento alla stessa azienda. Ci chiediamo se il nostro Comune non possa seguire l’esempio dalla grande maggioranza degli altri Comuni della Provincia e non assegnare dunque la gestione del verde a Contarina.

L’azienda di fatto subappalta a terzi tutti i lavori legati al verde: non sarebbe meglio che il Comune di Treviso affidasse l’incarico direttamente a chi è in grado di svolgere i lavori di manutenzione del verde? Quale utilità ha dunque il nostro Comune ad incaricare Contarina della manutenzione del verde?

scarica il comunicato: pulsante download pdf

Gruppo di lavoro Ambiente del Meetup di Treviso.

 

Ti è piaciuto l'articolo? allora condividilo con...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this pagePin on Pinterest

Leave a Reply